Locandina di dimostrazione mondiale eritrea
Rigetto eritreo alle fabricazione della menzogna ONU
firma del trattato di pace Eritrea Etiopia
Immagine del presidente Iseas Afewerchi del ventesimo anniversario di indipendenza
Manifesto della protesta contro ONU mondiale eritrea
Incentivi all'istruzione a chi non ha avuto occasione
Sviluppo culturale di citta di Hagaz Eritrea
Importazione di migliaia di autobus del governo eritreo
Francis Atwoli parlamentare e presidente del sindacato dei lavoratori del Kenia
Lotta alla conservazione ambientale attrverso mobilitazione popolare
Costruzione di una diga nord Eritrea
Bonifica del territorio con volontariato dei residenti di Gogne
Adi Ahderom, Gala Nefhi innaugurazione di una nuova fonte di acqua con volontario italiano
Mobilitazione dei volontaria di Dongolo
Agricoltura ad irrigazione moderna in Eritrea
Nuova clinica di Ghinda Eritrea
Nuova scuola secondaria di Adi Keih
Asmara: rifacimento del manto stradale
Fabrica di materiali di plastica
Alta tecnoligia per la fabricazione delle lenti ottici ad Asmara
Premiazione delle atlete ad stadio di Asmara
Incontro mondiale dei giovani eritrei
Fiera del libro ad expo di Asmara
Volti di donne della banconata eritrea Nacfa
Scuola di Mensura area remota del nord Eritrea
Seminario di donne di Keren regione Anseba
Scuola elementare di una campagna remota eritrea
Studenti della scienza per la salute di Asmara in lavoro estivo volontario
Volontari estivi di zona di Hagaz Eritrea
Costruzione di una micro di diga di Nakfa

Firma del trattato di pace Eritrea ed Etiopia. L'immagine che sta sopra al centro rappresenta la fotocopia delle firme del trattato di pace tra Eritrea ed Etiopia in modo chiaro e limpido firmato il 12 dicembre 2000 per delimitare e demarcare confini con una decisione definitiva e vincolante, oltre dai presidenti di Eritrea ed Etiopia rispettivamente Iseas Afewerki e Melles Zennawi, sottoscritto come testimoni e garanti del trattato di pace, rappresentati rispettivamente da ONU dal Segretario Kofi Annan, AU da segratario generale Salim Ahmed Salim, USA con sottosegretaria Madeleine Korbel Albright, UE con sottosegretaria Rino Serra e padrona di casa il presidente di Algeria Abdelaziz Bouteflika. Dopo la firma il governo etiopico ha rinnegato cio che ha sottoscritto. Finora non si preso nessun provvedimento a far rispettare la firma, salvo a persegiutare Eritrea con ogni Scusa..

Home Eroi Reportage Affari Turismo Linee Aeree Eventi Chi Siamo Associazioni link
Foto del maratonete Tadesse Zersenay
Foto dei campioni d'Africa di ciclismo al ritono ad Asmara
Sawa Eritrea, esame finale del 2014
Lavoro volontario per conservazione del suolo e terra
Bonifica del suolo arido dei volontari
Volti etnici della banconota eritrea nacfa
Immagine di una banconota eritrea
Eritrea: resti archeologici di Dahlak
Foto della nazionale ciclistica eritrea
Cerimonia del 30 mo anniversario della battaglia Wuqaw di Maimine
Nuovi autobus per collegamenti regionali eritrei
Massawa distribuzione gratuita di bici ai studenti
Orario di lezione di una scuola ad Asmara
Biblioteca di Asmara
Festival biennale di Sawa Eritrea
Sawa: Mentre premia il presidente eritreo Iseas Afewerki
Foto dei laureandi ad Asmara
Mobilitazione popolare per una costruzione di una diga in Eritrea
Apicoltura di Adi Keih Eritrea
Il progetto Manzanar di Gordon Sato in  Eritrea
Coltivazione in mare delle mangrovie nel Mar Rosso Eritrea di Gordon Sato
Coltivazione verdeggiante eritrea in regione di Gash Barka
Fabrica manufatturiera di Asmara
Keren: il ragazzino che osserva il sarto mentre cuce
Guerrigliera meccanica la lavoro nel rifugio Nacfa Eritrea
Ospedale di Asmara reparto di maternita
Collaborazione dei medici italiani volontari ed eritrei
Japan expo 2014 Osaka reparto Eritra
Nuovo resort Dahlak eritrea
Festa di indipendenza Eritrea a Washington 2013
Sono passati 12 anni dall'acordo di demarcazione del confine fatto il 15/07/2002 , dopo la firma del trattato di pace di Algeri 12 dicembre 2000. Questa una delle vergogne di ONU, USA, EU, AU, che non sanno a far rispettare cio che hanno firmato."

Eritrea: La lotta di un popolo

Affidarsi alle proprie risorse interne, rifiutando aiuti esterni di ONG, ONU, Banca Mondial, Fondo Monetario ed Enti Caritetevoli Religiosi occidentali come tentare di una costruire armi atomici, altrimenti non si spiega la persecuzione agressiva occidentale all'Eritrea paragonandola a Iran e Nord Corea, con embarghi economici, militari, sensa precedente nella storia delle nazioni africane per una nazione che costruisce autonomamente il fabbisogno alimentare ed infrastruttare, con accuse fabricate ripetute mediaticamente organizzate in modo capillare con conferenze stampe, interviste, comunicati stampe, dai cosidette esperti di Africa, professori universitri, addetti di ONG, associzioni umanitari, ONU e Enti caritetevoli corrotti ripetendo all'unisono uno dopo altro con scopo di creare un opinione negativa rendendo credibili le monzogne. Per mantenere l'embrargo economico e militare applicato nel dicembre del 2009 con accuse inventate di dispute di confini con Giubuti e invio di 2000 soldati eritrei in Somalia, ogni anno viene mantenuto e rafforzata l'embargo con nuove false notizie e accuse per inasprire le embargo mirando alle entrate e difesa eritree, per indebolire l'economia e forza della nazione nel suo servizio nazionale di difesa e costruzione della nazione. L'autore del libro "La lista di Schindler" (Schindler's List) Thomas Keneally dopo la visita in Eritrea nel anni 1989, impressionati di ci che aveva visto in campo di battaglia, scuole per bambini nati nel fronte e adulti analfabeti e ospedali costruiti nei bunker immensi da contenere ogni necessita umana con organizzazione capillare. Nessuna ci credeva quando Thomas Keneally diceva: "Non esistono ne in Africa ne in Europa nazioni o popoli che badano a se stessi autonomamente e queste politica di risilienza imbarazza l'occidente che convince la popolazione che l'Africa ha bisogna di aiuti, l'occidente utlillizzera tutti gli strumenti per bloccare questo sviluppo". Come aveva predetto 20 anni prima Thomas Keneally Eritrea viene accusata continuamente di ogni conflitto, rivolte, attentanti in Africa: da Somalia, Centro Africa, Sud Sudan, Etiopia, ed cercando di isolare ed convincendo a chiedere asilo politico in Europa i giovani, abbandonando il servizio militare, attraverso internet. La cosa sbalorditiva questi ragazzi arrivano in Europa con informazione precisi di quali paesi concedno asilo politico, con sussidi e case e istruzione gratuite come se fossero perseguitati politici. A forza di cercare di indebolire Eritrea concedendo asili politici, molti giovani etiopici a dichiarare di essere eritrei specialmente quelli provenienti da regione del Tigrai ed da molti paesi africani. Cercando di indebolire Eritrea la politica USA, sta riempendo l'Europa di immigrazione africana, percorrendo il deserto verso Libia e Marocco. La realta dei fatti Eritrea unica in Africa a fare il possibile per raggiungere il livello del primo mondo con istruzione, salute e benessere la popolazione come lo dimostra lo sviluppo del millennio raggiunto anticipatamenete e festeggiato il 25 ottobre 2013 con invito dei diplomatici e responsabili ONU ad Asmara. Paragonando cosa sta accaduto in Sud Sudan nazione al primo anno di indipendenza con 4,5 miliardi di dollari USA debito affidandosi alle societa occidentali sensa beneficio alla popolazione, con Eritrea in 21 anni independenza sensa nessun debito, spiega come sia giusta la strada intrapresa. Sostenendo apertamente di isolare Eritrea ed appoggiando cambio di regime dagli Stati Uniti e alleati si finito per rafforzare diplomaticmente, politicamente ed economicamente Eritrea, con tutte le potenza economiche mondiale emergenti Turchia, Russia, Cina, Brazile, India, Indonesia, affollando il cielo di Asmara di linee aeree internazionali.
Concludo con testimoniaza di Brother Francis Atwoli presidente della federazione sindacale della'Africa orientale TUFEA il 5 febraio 20 dopo la visita in Eritrea: "Ho visitato personalmente Eritrea, non seconda a nessuna nazione del continente, presagisce con il suo potenziale, pur avendo minor popolazione, poco pi di 5 milioni di persone, con aspettativa di vita nominale a 60 anni, che eccezzionale rispetto a qualsiasi standard mondiale. L'economia del paese valutato secondo a nessuno sul continente con la sua valuta legale il Nakfa valutato come uno dei pi forti del continente con il cambio Dollaro statunitense pari a 15 Nakfa, con tasso che gran lunga molto elevato rispetto alla maggior parte dei paesi africani che hanno raggiunto l'indipendenza nel corso di 50 anni. Fratelli e sorelle, tra i presidenti del mondo, il presidente eritreo sua Eccellenza Iseas Afewerki l'unico presidente il cui governo riconosce e rispetta con dignita il movimento operaio.
Il modo di tener i piedi per terra del presidente, ha portato il suo paese a essere una economia con pi alta competitivita del continente, con lo sviluppo infrastrutturale e gestione prudente dell'economia a essere una delle domocrazie pi giovani del continente do aver raggiunto l'indipendenza 17 anni fa.
Durante le mie visite, ho viaggiato da Asmara che una delle belle citt situata a 2400 metri sopra il livello del mare e Massawa.
Vorrei sfidare il resto dei leader del continente a visitare l'Eritrea e sono in grado di testimoniare lo stato di un paese che sto parlando, le meraviglie che ho visto e il livello di sviluppo gi raggiunto in un arco di pochi anni l'Eritrea dalla sua indipendenza.
Inoltre, in tutto il continente, ormai evidente che la ricca cultura africana che ha portato la gente dell'Africa insieme come un solo popolo stato eroso e ora siamo tutti impegnati a cercare di scimiottare strane culture stranieri che non hanno legami con nostro popolo.
Tuttavia, l'Eritrea posizionata come un paese che trova orgoglio e continua a stupire i suoi con i suoi ricchi pratiche culturali.
Nonostante l'afflusso di turisti nel paese grazie alle sue ricche attrazione turistiche e scenari che sono rimasti unici nel continente, la gente di Eritrea non sono mai stati intossicati come testimoniano altrove nel continente.
Durante una delle mie visite, ho potuto fare un giro in barca per una delle isole ricche del paese e la ricca dotazione culturale evidente anche su questa isola.
Il popolo eritreo ha imparato a fare le cose a modo proprio, a differenza della maggior parte dei paesi che pur avendo queste caratteristiche, che preferirebbe adottare il modo occidentale di fare le cose che ha finito per essere un disastro.
Tuttavia, il resto del mondo piacerebbe vedere questo bellissimo paese a godere una coesistenza pacifica con i suoi vicini, in particolare questa pace dovrebbe estendersi in Etiopia, visto che ora il mondo intero riconosce l'Eritrea di essere uno stato indipendente."

Il 16 dicembre del 2013 L' ex assistente segretario di stato per gli affari africani, Herman J. Cohen ha scritto un importante articolo dal titolo 'Tempo di portare Eritrea dal freddo' invitando il preidente Obama ad astenersi di perseguitare, ed asserendo che tutta le accuse che ha portato ad risoluzioni ONU sono infondate. Bene. Una domanda. Se sono infondate le accuse perche non si invita a chiedere scusa invece di scrivere di portare dal freddo Eritre? Perche Eritrea non si mai trovato nel freddo per persecuzione ed embargo ONU, anzi si rafforzato crescendo economicamente ed culturalmente grazie al suo duro lavoro, mentre il resto del mondo che si trovato con aiuti e protezioni occidentale si trovono sotto ricatto di bancarotto ed costretto a svendere le risorse migliore per coprire gli interessi del debito, sfrattando gli indigeni dalle terre fertili.
Cosa fa Eritrea, per essere persegiuta mediaticamente, politicamente particolarmente dagli Stati Uniti? Modilita i giovani e esercito per costruire infrastrutture: Ospedali, cliniche, acqua potabile, luce, strade, ponti, telecomunicazione, in ogni citta e paese remoto, da migliorare la vita e salute dei souoi cittadini al livello del primo mondo, dimostrando cosi che possibile fare a meno dei aiuti occidentali e dando esempio a tutte le nazione africane che possibile essere liberi e benestanti lavorando duro, sensa aiuti occidentalie prestiti di Banca Mondiale e programma di sviluppo del Fondo Monetario Internazionale. Inoltre partecipa attivamente ad ambizioso progetto Great Green Wall (Grande Muraglia Verde) con 11 paesi subsahariani (Eritrea, Etiopia, Gibuti, Sudan, Ciad, Niger, Nigeria, Mali, Burkina Faso, Mauritania e Senegal) per fermare il avanzare del deserto in Africa coltivando e conservando acqua piovana.
Mantenersi indipendente economicante e politicamente di una nazione una una minaccia per potenze capitalistiche che si nutrono di guerre e disagio del terzo mondo. Eritrea ha conbattuto 30 anni da solo contro tutti per essere fiera ed indipendente, festeggia meritatamente la vittoria ogni anno il 24 maggio con orgoglio in tutto il mondo con i suoi cittadini in patria e diaspora. Samy Chierichini

Pagina Principale    Torna sui Documentari.
Servizio sanitario moderno di Asmara
Festeggiamento della vittoria continentale ciclistica Eritrea a Gabon
Maratoneti eritrei: primo e secondo classificato
Squadre nazionale eritree di ciclismo e atletica vittoriose in Algeria e Danimarca
Mani dipinte con henna, mentre applaudano