Foto: soldati dileva eritrei al lavoro
Immagine: simbolo della lotta eritrea nella parita di sesso
Foto: campionato di ciclismo nazionale eritreo
Immagine di previsione rosea di Eritrea
Foto: festival eritreo di Asmara, mentre ballano
Foto di processione religiosa a Keren
Immagine di festival di Asmara in ballo etnico
foto mercato di campagna nel Sud Eritrea
Foto:passagio di una ragazzo in muro dipinto
Immagine un volto di una donna di etnia bilen
Foto di ragazzina eritrea di etnia rasciadia
Foto palazzo storico di Massawa Eritrea
Foto di stazione di servizio di Asmara Fiat Tagliero
Foto di Dalul Dancalia
Foto di pianura di sale in Dancalia
Foto del fondale del Mar Rosso Eritrea
Foto spiaggia Eritrea del sud del Mar Rosso
Foto di donne eritree di Tiho mentre camminano
Foto del treno a vapore turistico a vapore eritreo
Panorama davanti il monastero di Eritrea
Foto di un servizio caffe eritreo
Foto di una signora con somaro carico Keren
Immagine Eritre per 2013
Immagine di un riposo al picnic Eritrea
Foto di ballo etnico di rasciada Eritrea
Immagine processione della Madonna ad Asmara
Immagine: mentre calcolano gli affari Keren
Foto: donne saho mentre cantano e ballano Eritrea
Foto di asmarine mentre ballano
Foto di bambini eritrei in asilo Asmara
Immagine: di un palazzo a Tesenei Eritrea
Foto di un palazzo in architettura turc a Massawa
Immagine di un mare limpido di Eritrea marr Rosso
Foto di un sviluppo agricolo eritreo
Immagine acido cloro naturale in Damcalia
Foto dei turista i barca a Massawa
Immagine dei cammelieri eritre in posa
Immagine bel paesaggio montagna eritreo
Immagine di arte sacra della chiesa di Kidane Mehret
Foto del ballo di festivita Senafe
Immagine di mercato di legno vicino Keren
Foto di asini carichi con eritrei di etnia tigre in seguito
Foto di una donna in abito eritreo a Massawa
Immagine di una dici legata in albero in campagna Eritrea
Foto del vicolo della citta antica di Massawa
Immagine dei resti archeologici di Kohaito
Immagine di una casa antica costruita in una montagna Eritrea
Foto: cavalcando i somari nella strada statale Asmara Keren

Intervista del fine anno 2012, del presidente Iseas Afewerki
Le denuncie fatte dal presidente eritreo, sono imbarazzanti e vergognosi. Riferete ai uomini che occupano enti e associazioni internazionali. Traffico di esseri umani, convincendo i giovani soldati di leva ad abbandonare il servizio militare, in cambio di ingressi in Europa e Stati Uniti. Visti, ingressi e lascia passare gratuiti direttamente dalle capitali africane in Stati Uniti e Inghilterra purche denuncino il loro paese di persecuzioni e torture in modo da far riempire i giornali internazionali. Quelli pi fortunati arrivavano in destinazione in aereo, mentre gli altri hanno dovuto attraversare il deserto di Sahara e il Mediterraneo. Imprigionati in campi di accoglienza per identificazione prima in Libia poi in paesi di arrivo. I pi sfortunati sono caduti in trappola dei traficanti in Sinai al confine di Egitto e Israele o che sono stati gettati in mare in coste maltesi o italiane dai scafisti per dileguarsi alle autorita di polizia.

Eroi Storia Reportage Affari Turismo Linee Aeree Eventi Chi Siamo Associazioni link

ONU: Sanzioni illegali e crisi dei mutui subprime

Tre dei cinque aventi il diritto veto, sono anche alleate della NATO, Usa, Francia e Inghinlterra. Hanno il controllo della Banca Mondiale, Fondo Monetario, ONU, FAO, Croce Rossa, L'Organizzazione Mondiale del Commercio OMC e Varie ONG sparse per il globo terrestre, particolarmente Save cildrean, human rights watch, e Stampa internazionale, televisioni che lavorano ben coordinate per dare massima risonanza mediatica ai loro interessi. Quando non si sa come afrontare la crasi saggio ritirarsi e aspettare buoni consigli, normalmente, ma non economia capitalista con sistema bancario a riserva frazionario, in cui il capitale viene creato dal nulla stampando contiunamente moneta, con pretesa di crescita infinita. Vivendo in era di cultura e ricerca scentifica, risulta difficile di dare ragionevole spiegazione, perche nel campo economico non ci sono ne santi che fanno miracolo ne scienza che sappia spiegare il tonfo, ansi raccomanda affermando: "Un sviluppo infinito all'interno di un sistema finito di risorse impossibile." E qui che entra in gioco l'Africa con le sue risorse immense, in cui investire per recuperare le perdite. L'impero in profonda recessione, vestito solo di orgoglio, cerca di uscire puntando in Africa alleandosi con i vassalli corrotti ed indebitati cosi da essere facilmenti ricattabili.
Non solo ben armato, crea tendenza e opinioni nei giovani controlla notizie del mondo. L'impero USA e Inghilterra in declino politico e finanziario, non ingrado di pagare il debito. Strano, i pi indebitati del mondo, sono anche i meglio armati, incapaci di risolvere le crisi corrono al riparo occupando i punti strategici ed energetici del mondo indifferenti al disagio che arrecano per raggiungere il loro obbiettivo.
Gli ostacoli sono i presidenti incorrutibili che seguono gli interessi della loro popolazione, che vengono accusati di barbarie, deportazione, persecuzioni e crimini, dai midia internazionali, ONG, associazioni di diritti umani, all'unisono dando cosi massima risonanza e risalto all'accuse nei notiziari.

Si creato una convinzione cosi forte mediaticamente, che al di la della tv, la realta ha perso legittimita ed opinone. Il mondo come la televione lo presenta diventato una realta assoluta, creando una miopia collettiva, da far passare e credere come giunsto gli interventi militari, senza oppozione della collettivita in difesa della costituzione. Nel continente la ribbellione si sta diffondendo, ultima nell'ordine cronologico la situazione della Republica del Centro d'Africa, in cui i ribbelli stanno marciando verso la capitale Bangui, dopo il Mali e Republica del Congo e Costa d'Avorio, sono molti i paesi a rischio di guerra civile, mentre i potenti rispondono inviando droni e soldati o mercenari segretamente. La convinzione che gli africani sono da aiutare cosi forte che nemmeno quando si ribellano contro lo sfruttatore sono presi seriamente, cosi che l'internvento esterno a favore del vassallo passa sotto un ottica del normale. Il dritto del cittadino che deve avere una vita con dignitosa, istruzione e sanita gratuita almeno, risulta miraggio in molti paesi.
Ignorata dal mondo la Somalia, proprio nel momento si pacificava formando un governo che riuniva i diversi gruppi islamici, con l'appoggio di Stati Uniti e Inghilterra l'Etiopia invadeva la Somalia nel 20/07/2006. Nasceva cosi un gruppo di resistenza Al Shabab contro occupazione, e altri gruppi sparsi tra il nord cerso e sud della Somalia. Spuntarono cosi i pirati lungo le coste somale, che di nuovo richiamarono attenzione della comunita internazionale, che di nuovo dava mano libera ad internvento di Kenia, Etiopia, Uganda, Ruanda e Gibuti imponendo cosi un governo che non ha appoggio della sua popolazione. Hanno occupato alcuni citta pricipali Mogadishio e Chisimayo, senza controllo di campagne e collegamenti stradali.
Nel caso somalo, Eritrea non ha partecipato miltarmente, risulta colpevole per Stati Uniti e Inghilterra per aver rifiutato di riconoscere il governo imposto militarmente, che ne segui la prima condanna dell'ammnistrazione del presidente Obama nel giugno del 2008 e il successivo condanna ONU, sensa procedere ad alcune indagine. Di nuovo Con la risoluzione 1907 del 23/12/2009 il Consiglio di Sicurezza dell'ONU oltrepassava i suoi confini imponendo l'embargo delle armi contro L'Eritrea. Subito dopo la risuluzione l'ambasciatrice degli Stati Uniti Susan Rice dichiarava dicendo una grossa bugia: 'la denuncia contro Eritrea veniva da Unione Africana'. Le 5 nazioni coinvolte in guerra somala, Etiopia, Kenia, Ruanda, Uganda e Gibuti non rappresentano l'Unione Africana ne l'Unione Africana si espressa contro Eritrea. In oltre la risoluzione 1907 risulta priva di trasparenza e giustizia, perche i presidenti dei paesi accusatori hanno preso parte anche come la giuria, ,sensa che fosse presente il presidente del paese accusato. La mancata convocazione della parte in causa viola le regola della giustizia e trasparenza. Oltre che ad essere la risoluzione 1907 illegale, perche viola il diritto di auto difesa di una nazione, anche calpesta l'articolo 2 e 51 della carta costizionale delle nazioni unite. Ogni nazione ha diritto di difendere la popolazione e suo territorio. Nei successivi anni del 23/12/2010 e 23/12/2011 l'ONU ha imposto altri risoluzioni restrittive contro l'Eritrea ingiustamente.

Il consiglio di sicurezza dell'ONU, non mai riuscito a prendere misure efficaci per ripristinare la sovranita e integrita dell' Eritrea, sono gia da 12 anni che il territorio eritreo occupato da Etiopia. E davvero triste vedere la politica degli Stati Uniti per Africa e del consiglio di sicurezza dell'ONU ridotti ad miopia macroscopica, ignorando leggi e costituzioni e alleandosi con corrotti e deportari delle loro polazioni e criminali abborriti dalle loro genti a perseguire ingiustizia contro una nazione indipendente che va per la propria strada.
Il motivo principale della persecuzione di Eritrea da parte di Stati Uniti non il caso somalo ne il riguardo atto di terrorismo contro la sede UA di Addis Abeba, sono scuse di facciata. In realta quello che preocupa gli Stati Uniti e alleati, la politica economica rivoluzionaria che sta faccendo in Africa l'Eritrea, con accordi bilaterali, di reciproco vantaggio in rispetto delle leggi e costutizione eritree. Oltre ad avere regole trasparentti, Eritrea offre ampio ventaglio di investimento. Per demolire questo processo di sviluppo dinamico si tentato in tutti modi possibili fabricando menzogne, condanne ONU, embargo economico, guerre di confini e far evadere giovani eritrei con riconoscimenti facili in Europa, Australia, Stati Uniti e Canada. Gli autori di questa demagogia non hanna calcolato che le notizie si diffondono con il vento portando in molti paesi del sud Europa da Malta, Gracia, Italia e Spagna ad avere invasione di giovani africani. Per ottenere asilo politico tutti dichiarano di essere eritrei, particolarmente quelli provenienti dal Corno d'Africa, come nel 1800 a Roma quando l'ambascita portughese organizzo un spettacolo al Teatro Argentina, per accedere non erano stati distrubuiti i biglietti di invito, ma solo parola d'ordine ai portughesi di dire 'portughese', cosi tutti i furbi romani entrano a vedere lo spettacolo dicendo portughese, anche gli africani dicono di essere eritrei pur di avere riconoscimento d'asilo facile.
Alla rincorsa dei tesori dell'Africa, con calma sta arrivando la Cina sensa sparare un colpo ne ferire nessuno, con accordi economici che stanno portando benefici visibili con costruzioni di ifrastrutture mentre gli Stati Uniti sono rimasti al passato concetto della conquista del West, confondendo africani con indiani, con basi militari e flotta di aerei droni.
Come aveva intuito Aldous Huxley, "non necessario nascondere nulla ad un publico insensibile alle contraddizione e narcotizzato dai diversivi tecnologici". Cosi la televisione sarebbe diventata la droga della nostra epoca, disinformando crea una nuova realta, facendoci accettare cosi una nuove guerra. Ieri in Libia, domani in Mali, poi in Centro Africa, Costa d'Avorio, poi Republica del Congo e poi ecc, ecc.
Senza legge, non c' limite alla violenza internazioale. Senza legalita internazionale del sistema delle delle Nazioni Unite i popolo del mondo sono messi da parte, per interessi dei potenti, indifferenri alla giustizia e diritto dei popoli.
Le immagini di contorna a questa pagina raccontano, un aspetto di un popolo fiero e unito, in 9 etnie e 4 religioni islam, cristianesimo (Ortodossi, cattolici e protestanti), ebraismo e Animisti. Non ci sono basi militare e ne rampe missilsistiche di nessun paese strainiero. Eritrea un paese libero lavorando sodo riuscita a far diventare il sogno in realta.
Alcuni spunti e idee sono riferete dai documenti di Sophia Tesfamariam e del professor Michale Mandel specializzato in diritto internazionale di Osgoode Hall Law School di Toronto.
Samy Chierichini

Pagina Principale    Torna sui Documentari.
>